Parola di Fiaba RSS

Gli ingannatori Da che l’uomo esiste sorse il concetto del bene e del male. Nel suo rozzo cervello si radicò il convincimento dell’ombra e della luce, forgiando l’idea che il regno del bene era nel cielo e che il regno del male era nelle profondità della terra. Sono trascorsi secoli e questo concetto della luce e delle tenebre ancora esiste, e si trova in tutte le religioni: il cielo e l’inferno. Nel Popol Vuh, il libro sacro dei Mayas Quiché, si parla del cielo e dell’inferno. Quest’ultimo era conosciuto come Xibalbá, luogo sotterraneo e profondo, abitato da gufi, uomini perversi,...

Leggi di più

Come la gente ripaga Una volta un contadino che portava la legna dal bosco decise di riposarsi un po’, gettò a terra la legna e si sedette su una pietra. In quel mentre udì queste parole che provenivano da una pietra lì vicino: “Ah, ti prego, solleva questa pietra, altrimenti muoio; liberami e io ti compenserò così come la gente ripaga, nel modo migliore”.L’uomo fece rotolar via la pietra e dalla buca uscì una grossa serpe, si attorcigliò a ruota, spiccò un salto verso l’alto e disse: “Preparati a morire”. L’uomo si spaventò molto e pieno di rabbia se la...

Leggi di più

La grande lotta con il guije Nell'anno 1932 ci fu una enorme carestia, non c'era modo di venirne fuori; allora dissi tra me e me: "bisogna agire con intelligenza, devo procacciarmi della mercanzia da vendere in campagna, girando da quelle parti trovo sempre qualcosa da mangiare". Avevo messo da parte circa dodici pesos, così mi comprai un cavallo, feci fare delle casse e le riempii di merce. La prima tappa che feci fu nella zona di Los Maestres. Uscii presto ed imboccai la Siguanea per arrivare fino a là accorciando la strada. Mentre stavo attraversando un ruscelletto che si trova...

Leggi di più

Tostato, battuto, filtrato Una volta l'uomo, terminata la giornata di lavoro, andò a passeggiare per i monti accompagnato dal suo "vecchio ronzino". Cammina cammina, giunse al bosco più fitto. Improvvisamente, alla luce della sera, si fermò a guardare uno strano arbusto dai cui rami traboccavano frutti colorati e rotondi. L'uomo rimase stupito. Mai, dai monti alle pianure, dalla cima della palma alla sua grotta, aveva visto qualcosa di simile. Decise di assaggiare un frutto per sapere che sapore avesse. Morse: era poco dolce e appiccicoso. Non si poteva mangiare. Ma pensò che se era spuntata dalla terra doveva essere di...

Leggi di più

Due pastori C'erano una volta due pastori che erano molto amici. Una sera, dopo aver fatto entrare il gregge delle pecore nel recinto, si sedettero su un enorme masso uno di fronte all'altro e iniziarono a discutere. All'imbrunire uno dei due pastori disse all'altro: "Vai a mungere due pecore e porta il latte così ceniamo". Quello prese un recipiente e nel buio entrò nel recinto, munse due pecore e portò il latte in direzione del masso. Durante il tragitto inciampò e cadde. "Cosa ti è successo?" domandò l'amico. "Sei per caso caduto, hai versato il latte?" "No, no," rispose il...

Leggi di più